Categorie
App

App mobili per le aziende: i vantaggi della realizzazione

Uno dei motivi principali alla base della massiccia crescita dei dispositivi portatili, in particolare degli smartphone, è la disponibilità di poter scaricare varie applicazioni mobili ricche di funzionalità brillanti e utilità sorprendenti. Il mondo moderno è diventato fortemente dipendente dalle app. Le app per le aziende sembrano aver invaso ogni sfera della nostra vita e del nostro lavoro.

La trasformazione degli smartphone

La trasformazione dei telefoni cellulari da semplici dispositivi di comunicazione a parte integrante della nostra vita quotidiana sta continuando a crescere notevolmente.

Uno dei motivi principali alla base della massiccia crescita dei dispositivi portatili, in particolare degli smartphone, è appunto la disponibilità di una moltitudine di app per le aziende e nate dalle aziende che hanno apportato molti cambiamenti nel mercato, incluso il modo in cui prenotiamo hotel, trasferiamo denaro, ordiniamo prodotti e mangiamo fuori.

Il mondo moderno è diventato fortemente dipendente dalle app e le aziende di tutte le forme e dimensioni dovrebbero pensare seriamente di utilizzare le app mobili per ottenere una maggiore crescita e moltiplicare la portata dei clienti.

Il valore delle app mobili

Inizialmente, le app per le aziende erano più diffuse per marchi famosi come istituti bancari, strutture ricettive famose e supermercati di fama nazionale. Oggi, invece, anche startup relativamente piccole come Airbnb e Uber fanno parte del nostro pacchetto di applicazioni mobili.

Ciò significa che esistono prospettive di business illimitate derivanti dalle minuscole icone sul nostro schermo. Infatti, la psicologia degli acquisti e le strategie dei consumatori sono cambiate molto. I consumatori desiderano informazioni su prodotti o servizi immediatamente a portata di mano.

I vantaggi di creare un’app mobile per le aziende

Le app mobili per le aziende offrono una serie di vantaggi per chiunque cerchi di aumentare la propria base di clienti e aumentare il coinvolgimento. Scopriamo quattro vantaggi delle app mobili per le aziende che dimostrano l’importanza di sviluppare un’app aziendale.

1. Costruire e coltivare la fedeltà dei clienti

Le app tendono ad essere più accessibili e interattive di un sito web tradizionale. Attraverso un’app mobile, puoi costruire una relazione istantanea e diretta con i tuoi clienti e guadagnarne la fedeltà.

I clienti apprezzano la facilità di trovare il prodotto/servizio che stanno cercando e acquistarlo con una semplice opzione. Un’app mobile è in grado di fidelizzare i clienti con programmi interattivi che aumentano il coinvolgimento degli utenti.

2. Migliora la tua accessibilità

Le app mobili per le aziende sono facilmente accessibili dagli utenti. I clienti dovrebbero sentirsi sicuri di acquistare e interagire con il tuo marchio in un ambiente mobile.

Se i clienti sono soddisfatti dell’utilizzo della tua app, la suggeriranno anche ad altri. Questo ti darà la possibilità di rimanere un passo avanti rispetto ai tuoi stretti concorrenti.

3. Rende il tuo marchio più umano

Sembra un controsenso ma non lo è. La tua app mobile può fornire un canale aggiuntivo per il servizio clienti, grazie ad una maggiore connessione con i clienti, la tua azienda sarà molto più presente.

Le app ti consentono di rispondere ai quesiti dei clienti, aggiornarli sugli sconti o sulle offerte che stai fornendo, forniscono una piattaforma per interagire direttamente con l’azienda e suggerire i servizi nel modo desiderato.

4. Aiuta a costruire un database di potenziali clienti

Ogni volta che qualcuno scarica la tua app per porre un quesito o effettuare un acquisto, avrai un canale aggiuntivo per raccogliere informazioni su quell’utente. Tuttavia, dovresti sempre chiedere il permesso prima di raccogliere automaticamente i dati.

I dati possono rivelarsi estremamente preziosi per un’azienda che desidera sapere quale contenuto è ottimale per il proprio pubblico di destinazione. Inoltre, più dati possono aiutare le aziende a soddisfare le aspettative dei clienti e creare un’esperienza di acquisto più pertinente.

Scopri come le app mobili per aziende possono aiutarti con Inveneta

Categorie
Design

Design Thinking: dall’empatia ai test

Il Design Thinking è un processo interattivo che i team utilizzano per comprendere gli utenti, sfidare le ipotesi, ridefinire i problemi e creare soluzioni innovative per prototipare e testare. Coinvolgendo cinque fasi: Empatia, Definizione, Ideazione, Prototipo e Test, molto utili per affrontare problemi che sono mal definiti o sconosciuti.

Ma come mai il Design Thinking è così importante?

Nel progettazione dell’esperienza utente è fondamentale sviluppare e affinare le competenze per comprendere e affrontare i rapidi cambiamenti negli ambienti e nei comportamenti degli utenti. Il mondo è diventato sempre più interconnesso e complesso da quando lo scienziato cognitivo e premio Nobel Herbert A. Simon ha menzionato per la prima volta il design thinking nel suo libro del 1969, The Sciences of the Artificial , e poi ha contribuito con molte idee ai suoi principi.

Professionisti provenienti da una varietà di campi, tra cui architettura e ingegneria, hanno successivamente avanzato questo processo altamente creativo per soddisfare le esigenze umane nell’era moderna. Le organizzazioni del ventunesimo secolo di un’ampia gamma di settori trovano il design thinking un mezzo prezioso per risolvere i problemi per gli utenti dei loro prodotti e servizi. 

Le cinque fasi del Design Thinking


Fase 1: Empatia – Ricerca le esigenze dei tuoi utenti

Qui, dovresti acquisire una comprensione empatica del problema che stai cercando di risolvere, in genere attraverso la ricerca degli utenti. L’empatia è fondamentale per un processo di progettazione incentrato sull’uomo come il pensiero progettuale perché ti consente di mettere da parte le tue ipotesi sul mondo e ottenere una visione reale degli utenti e delle loro esigenze.

Fase 2: Definizione – Indicare le esigenze e i problemi degli utenti

È tempo di accumulare le informazioni raccolte durante la fase di Empatia. Quindi analizzi le tue osservazioni e le sintetizzi per definire i problemi principali che tu e il tuo team avete identificato. Queste definizioni sono chiamate dichiarazioni di problemi. Puoi creare le cosiddette personas prima di procedere ideazione.

Fase 3: Ideazione – Sfida i presupposti e crea idee

Ora sei pronto per generare idee. Il solido background di conoscenza delle prime due fasi significa che puoi iniziare a “pensare fuori dagli schemi”, cercare modi alternativi per visualizzare il problema e identificare soluzioni innovative per la dichiarazione del problema che hai creato. Il Brainstorming è particolarmente importante in questa fase.

Fase 4: Prototipo – Iniziare a creare soluzioni

Questa è una fase sperimentale. L’obiettivo è individuare la migliore soluzione possibile per ogni problema riscontrato. Il tuo team dovrebbe produrre alcune versioni ridotte e poco costose del prodotto (o funzionalità specifiche trovate all’interno del prodotto) per esaminare le idee che hai generato. Ciò potrebbe comportare semplicemente una prototipazione su carta.

Fase 5: Test – Prova le tue soluzioni

I valutatori testano rigorosamente i prototipi. Sebbene questa sia la fase finale, il pensiero progettuale è interattivo: i team spesso utilizzano i risultati per ridefinire uno o più problemi ulteriori . Quindi, puoi tornare alle fasi precedenti per apportare ulteriori modifiche e/o perfezionamenti – per trovare o escludere soluzioni alternative.

Ovviamente, queste fasi sono modalità diverse che contribuiscono all’intero progetto di design, per cui l’obiettivo primario sarà quello di ottenere una comprensione più profonda degli utenti e un’eventuale soluzione e/o prodotto ideale.

Scopri come il Design Thinking può aiutarti per creare soluzioni innovative con Inveneta